Fiesa Confesercenti Abruzzo: Mario Porrone, maestro panificatore di Agnone, insignito del titolo di “Ambasciatore del Molise nel mondo”

L’Associazione: “La panetteria ‘La Spiga D’Oro’ è un esempio concreto di solidarietà e resilienza”

La Presidenza del Consiglio Regionale del Molise, lo scorso 12 giugno, presso la Sala consiliare di Campobasso, il Presidente Salvatore Micone ha insignito Mario Porrone, titolare della Panetteria “La Spiga d’Oro” di Agnone (IS), del titolo di “Ambasciatore molisano nel mondo 2020”, con la seguente motivazione: “Per aver contribuito a fronteggiare la grave emergenza sanitaria da Covid-19, con resiliente solidarietà e forte senso di responsabilità, personale e professionale, a supporto della comunità e del territorio molisano”.

Mario Porrone, dirigente di Confesercenti, è stato uno dei primi imprenditori ad applicare i protocolli straordinari sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, assicurando nel corso del lungo lockdown, la produzione e la distribuzione del pane in tutti l’Alto Molise. Ad Agnone, ma anche in tutto il territorio molisano, il forno “La Spiga d’Oro” ha praticamente svolto un’attività davvero essenziale per la collettività, perché la dieta quotidiana deve garantirne un apporto sufficiente di elementi nutritivi in grado di soddisfare le esigenze dell’organismo umano. Infatti, Porrone, dirigente e referente territoriale di Fiesa Assopanificatori, è uno dei pochi fornai impegnato anche nella produzione di pane biologico, il cosiddetto BIOPAN, certificato dall’Istituto ICEA, proprio per garantire all’origine la salubrità degli ingredienti e del prodotto finito.

“È un riconoscimento che sento di condividere con i miei nove dipendenti, uomini e donne impareggiabili, che durante i mesi bui della pandemia, non si sono mai risparmiati e sottratti a quella che è stata la nostra mission, ovvero assicurare il pane a quanti ne avevano bisogno – ha dichiarato Mario Porrone al termine della cerimonia di premiazione – Lo abbiamo fatto con il cuore e la passione che da sempre contraddistingue la nostra attività”. Ma un pensiero particolare Porrone lo ha voluto riservare agli operatori e portatori di solidarietà: “Dal profondo del cuore voglio dedicare questo premio ai tanti volontari che in alto Molise hanno lavorato giorno e notte per alleviare le sofferenze della popolazione”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email