Confesercenti Firenze, Confcommercio, CNA e Confartigianato: ZTL estiva, confronto a tutto campo su accessibilità area Unesco con Ministro Lamorgese e l’Amministrazione Comunale

Le associazioni hanno chiesto di recuperare un corretto metodo di confronto su tutte le misure destinate ad incidere, in modo diretto ed indiretto, sull’accessibilità al centro storico e sulle misure di regolamentazione della cosiddetta “movida”

 

Dopo la visita di ieri del Ministro degli interni Lamorgese e la presentazione alla stampa cittadina del Piano “movida sostenibile” che includeva, tra le altre cose, anche il “ripescaggio” della prima versione ZTL estiva (giovedì, venerdì, sabato con orario 23/03) l’Amministrazione Comunale, con gli Assessori Federico Gianassi e Stefano Giorgetti ha raccolto l’immediata richiesta delle categorie economiche di una videocall per un primo confronto sul tema.

Durante la call, che si è svolta stamattina (presenti, oltre agli Assessori già citati, Santino Cannamela e Lapo Cantini per Confesercenti, Aldo Cursano e Stefano Guerri per Confcommercio, Luca Tonini per CNA, Jacopo Ferretti per Confartigianato) le associazioni, dopo aver palesato la situazione, ancora molto critica e complicata per la attività dell’Area Unesco che, in assenza di flussi turistici significativi stentano a ripartire dopo le severe restrizioni degli ultimi mesi, hanno chiesto di recuperare un corretto metodo di confronto su tutte le misure destinate ad incidere, in modo diretto ed indiretto, sull’accessibilità al centro storico e sulle misure di regolamentazione della cosiddetta “movida”.

Non solo: anche sulla base di quanto già fatto nel corso dell’estate 2020, sono state avanzate anche una serie di proposte concrete per rendere fruibile, in “modo intelligente”, l’area Unesco della città.

Tra queste, quella di una tariffa ad hoc (week- end e ore serali) per i parcheggi a partecipazione pubblica dell’area (per esempio al costo di euro 0,50 all’ora dalle ore 20.00 alle ore 8.00), con adeguata campagna informativa a supporto della promozione.

Importante infine anche il tema steward e rispetto delle misure di contrasto al covid: su questo le categorie economiche hanno ricordato l’importante ruolo svolto lo scorso anno, assieme a Camera di Commercio e titolari attività, nella programmazione degli interventi e vorrebbero valutare al meglio le novità previste per l’estate in corso.

Gli Assessori Giorgetti e Gianassi hanno raccolto le sollecitazioni del mondo imprenditoriale e hanno acconsentito, prima dell’approvazione dei singoli provvedimenti inseriti nel piano per una movida sostenibile, di portare all’attenzione delle Giunta comunale la richiesta di l’apertura immediata di questo tavolo di confronto.

Tale richiesta è stata accolta già nel corso della mattinata e la prima riunione potrebbe già svolgersi questa settimana, in modo da affrontare rapidamente tutta una serie di questioni che, con l’imminente addio al coprifuoco e l’avvio dell’estate, giungeranno rapidamente al pettine.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email