Fiesa e Ministero della Pubblica Istruzione: tutto pronto per la firma del Protocollo alternanza scuola lavoro

alternanza_scuola_lavoroFiesa Confesercenti e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca hanno ultimato la procedura per la condivisione del Protocollo d’Intesa per favorire l’alternanza scuola lavoro, ai sensi della Legge 107/2015 presso le aziende dell’alimentazione.
La sottoscrizione del Protocollo d’Intesa, fortemente voluta dagli operatori del dettaglio specializzato alimentare, sarà finalizzata a “rafforzare il rapporto tra scuola e mondo del lavoro” e alla promozione del potenziamento dell’offerta formativa delle scuole italiane, attraverso la realizzazione di percorsi in alternanza scuola-lavoro – destinati agli studenti frequentanti il terzo, il quarto e il quinto anno di Istituti Tecnici, Professionali e Licei – che assicurino non solo l’acquisizione di conoscenze e lo sviluppo di competenze di base e trasversali, ma anche il conseguimento di competenze spendibili nel mercato del lavoro. Per Fiesa questo passaggio istituzionale può essere una risposta integrata al passaggio generazionale nelle PMI alimentari, su un versante di innovazione e nuove professionalità. Il Protocollo infatti si rivolge ad una platea molto ampia di studenti che potrebbe essere interessata alla distribuzione/produzione/manipolazione dei prodotti dell’alimentazione e dell’enogastronomia e della pasticceria e pizzeria. E’ un risultato molto importante per le 30mila imprese italiane del dettaglio alimentare aderenti a Confesercenti, sparse su tutto il territorio nazionale, che possono così attingere ad energie nuove e a profili professionali di sicuro interesse.
Il Protocollo infatti, una volta firmato, intende favorire lo sviluppo delle competenze degli studenti nel settore di riferimento di Fiesa e coniugare le finalità educative del sistema dell’istruzione e formazione professionale, in raccordo con le esigenze del mondo produttivo del comparto. La prospettiva è quella di una maggiore integrazione tra scuola e lavoro, da ottenere promuovendo Corsi di specializzazione alimentare.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email