Fipac Confesercenti Siena: una bottega della memoria da sfogliare

Il Presidente Tornani: “Presenteremo 50 racconti di vita vissuti nel territorio senese, raccolti in una pubblicazione di prossima diffusione nelle biblioteche pubbliche della provincia di Siena”

Cinquantacinque racconti, veri o verosimili, di vita vissuta nel territorio senese. Cinquantacinque vicende personali intrecciate al commercio, alle “botteghe”, all’artigianato o alla cultura dei luoghi di provenienza. Sono quelli raccolti in sette anni dalla Fipac (Federazione pensionati attività commerciali) di Siena con la “Bottega della memoria”, la rassegna capace di coinvolgere in questo lasso di tempo quasi altrettanti “scrittori”. Sono cinquanta gli autori dei racconti, ora finalmente riuniti in una pubblicazione antologica: la Bottega della memoria è infatti ora un volume di 150 pagine, curato da Patrizia Bogi in collaborazione con Antonella Sennati, e illustrato da Alessia Baragli.

Di prossima diffusione nelle Biblioteche pubbliche della provincia di Siena, sarà ufficialmente presentato venerdì 15 ottobre a Siena. E’ l’auditorium Confesercenti, in viale Europa il luogo destinato ad ospitare dalle ore 15.30 un evento che dalla lettura spazierà fino all’interpretazione scenica. Forte delle esperienze analoghe nelle passate edizioni, la compagnia teatrale Il Bucchero di Bettolle (Sinalunga) interpreterà liberamente sul posto alcune delle narrazioni raccolte nella pubblicazione; ad introdurla, il Presidente di Fipac Toscana Fosco Tornani, il Presidente di Confesercenti Siena Leonardo Nannizzi e Meris Mezzedimi, scrittore colligiano e docente di lettere, che presenterà la raccolta di cui ha curato la prefazione.

“La presentazione della pubblicazione non sarà fine a sé stessa, piuttosto un punto di ripartenza – anticipa Fosco Tornani – dall’indomani riapriranno i termini per partecipare ad una nuova edizione della rassegna, per la quale saranno ammessi racconti in arrivo da tutta la Toscana sud, e quindi anche da Arezzo e Grosseto”. Per partecipare alla presentazione di venerdì 15 ottobre è possibile prenotarsi scrivendo a [email protected] .

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email