Fisco: nuovi tentativi di truffa via email

Fisco, truffa on line

Si tratta di comunicazioni su anomalie in dichiarazione

Nuovi tentativi di truffa on line ai danni dei contribuenti via posta elettronica.

Ne dà notizia FiscoOggi, il giornale on line dell’Agenzia delle Entrate, che spiega come questa volta si tratti di una truffa con “false email, che evidenziano presunte anomalie rilevate in dichiarazione, in particolare, riguardo a investimenti esteri non dichiarati, e che indicano le modalità per regolarizzare prima della registrazione della violazione nel cassetto fiscale”.

Alle email è allegato un file in formato pdf, che riproduce un documento formale dell’Agenzia, con tanto di numero di protocollo ufficiale, timbro, firma e nominativo del funzionario incaricato.

“Sia le email – spiega FiscoOggi –  che gli allegati presentano diversi indicatori del fatto che si tratti di contraffazioni, ad esempio:

  • i testi contengono diverse evidenti imprecisioni grammaticali e ortografiche;
  • l’indirizzo mittente (infoagenziaentrate[at]proton.me) è su un dominio chiaramente estraneo all’amministrazione finanziaria;
  • il logo del mittente, in alto a sinistra del documento, è sgranato ed evidentemente ritagliato;
  • la firma in calce è visibilmente posticcia”.

L’Agenzia delle Entrate ribadisce “la propria estraneità alla truffa e disconosce con decisione le comunicazioni e i documenti recapitati, mai emessi dalle sue strutture”.

Inoltre ricorda che, “in caso di dubbi circa l’autenticità di comunicazioni provenienti dall’Agenzia, i cittadini coinvolti possono rivolgersi ai contatti reperibili sul sito istituzionale o all’ufficio delle Entrate territorialmente competente”.

“Sul portale dell’Agenzia – conclude FiscoOggi – è consultabile la sezione “Focus sul phishing”, costantemente aggiornata con gli avvisi relativi alle ultime mail-truffa in circolazione”.

Condividi