Il sisma scuote il turismo, Confesercenti Urbino reagisce: «Stiamo promuovendo»

Calo delle prenotazioni sensibili, decrementi per il periodo natalizio e per la primavera.

Il sisma scuote il turismo, Confesercenti Urbino reagisce: «Stiamo promuovendo» Calano le prenotazioni e arrivano le disdette a causa del terremoto: una delegazione di operatori turistici di Confesercenti operanti nel territorio urbinate ha incontrato ieri mattina il sindaco di Urbino Maurizio Gambini per parlare delle ricadute che il terremoto di questi ultimi mesi sta avendo sugli afflussi turistici.

«In tutti c’ è una grande apprensione e questo sta generando anche nelle nostre zone un significativo calo delle prenotazioni per la prossima primavera – prenotazioni che di questi tempi, negli anni passati, erano già arrivate – e numerose disdette per gli appuntamenti invernali: Ponte di Ognissanti, Natale, Capodanno, Epifania, i Carnevale. Questo fenomeno rischia di mettere in difficoltà anche le imprese turistiche delle zone interne e del Montefeltro, non direttamente coinvolte dall’ evento sismico», scrive Confesercenti.

La delegazione ha sollecitato la giunta affinché autonomamente, e anche d’ intesa con la Regione, metta in atto un’ azione di corretta informazione e di adeguata promozione a beneficio dell’ offerta turistica.

L’ obiettivo – spiega il direttore provinciale Confesercenti, Roberto Borgiani – è contenere un fenomeno che potrebbe essere distruttivo.

Tale campagna di informazione e di promozione tornerebbe anche a beneficio di tutto il brand Marche e, quindi, delle attività e degli operatori colpiti dal sisma».

Il sindaco ha assicurato la sua completa disponibilità per un’ azione coordinata di corretta comunicazione e rilancio della promozione turistica della città e del Montefeltro: «Stiamo studiando un intervento sul turismo culturale e scolastico, utile per rilanciare questo specifico settore, rassicurando sulla possibilità di visitare tranquillamente le nostre zone e usufruire senza alcuna limitazione delle nostre strutture ricettive», concludono Borgiani e Gambini.

Leggi le altre notizie Dal Territorio —> https://www.confesercenti.it/blog/archivi/dal-territorio/

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email