Inflazione, Istat conferma: “ad agosto stabile allo 0,2%”

 L’inflazione acquisita per il 2015 – rende noto l’Istat confermando le stime preliminari – sale a 0,2% dallo 0,1% di luglio. Invece l’inflazione ‘di fondo’, al netto degli alimentari non lavorati e dei beni energetici, scende allo 0,7% (dallo 0,8% di luglio), mentre resta invariata l’inflazione al netto dei soli beni energetici (+0,8%). L’inflazione è stabile per la maggior parte delle tipologie di prodotto. Fanno eccezione i beni energetici non regolamentati (come i carburanti per gli autoveicoli) che vedono un’ulteriore caduta dei prezzi (-10,4%, da -8,7% di luglio), i servizi relativi ai trasporti, che hanno tariffe in calo dello -0,1% (da +0,7% del mese precedente), e i servizi relativi alle comunicazioni, con i prezzi in risalita del +1,4% (dal -0,3% di luglio). Quanto all’incremento dei prezzi su base mensile, è dovuto principalmente all’aumento dei prezzi dei servizi relativi ai trasporti (+2,9%) – su cui incidono fattori di natura stagionale – e dei servizi relativi alle comunicazioni (+1,8%); a contenere l’aumento è il ribasso dei prezzi dei Beni energetici non regolamentati(-2,5%).

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email