Istat: “In aumento gli occupati, calano gli inattivi”

Scende la deflazione a luglio: prezzi al consumo diminuiscono dello 0,1%

giovani-lavoro

Continuano ad aumentare gli occupati, a giugno 2016 sono 71 mila persone in più (+0,3%) rispetto al mese precedente e 329 mila rispetto a giugno 2015. Lo comunica l’Istat precisando che prosegue la tendenza positiva già registrata nei tre mesi precedenti. La crescita mensile riguarda soprattutto gli indipendenti (+78 mila sul mese, +83 mila sull’anno), mentre restano sostanzialmente invariati i dipendenti permanenti (-4 mila sul mese, +207 mila sull’anno).
ll tasso di disoccupazione risale di 0,1 punti a giugno fino a tornare all’11,6%. Aumenta, inoltre, la partecipazione al mercato del lavoro: l’Istat comunica che a giugno la stima degli inattivi che non hanno lavoro né lo cercano diminuisce dello 0,4% (-51 mila). Continua così il calo dei tre mesi precedenti. La diminuzione riguarda uomini e donne. Il tasso di inattività scende così al 35,1% (-0,1 punti percentuali).
Frena la deflazione a luglio, fa sapere l’Istat: i prezzi al consumo calano dello 0,1%. L’Istituto di statistica comunica che l’indice nazionale dei prezzi al consumo registra un aumento dello 0,2% su base mensile e una diminuzione dello 0,1% su base annua (era -0,4% a giugno). Il ridimensionamento della flessione nei dodici mesi è dovuto ai rincari degli alimentari non lavorati, dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona e dei trasporti, su cui incide la stagione estiva, così come alla riduzione del calo degli energetici regolamentati.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email