Iva, Baretta: non ci sarà emendamento su riordino aliquote

Su cancellazione seconda rata Imu tempi decreto sono imminenti

Il sottosegretario all’Economia Pierpaolo Baretta smentisce, ai microfoni de “L’Economia Prima di Tutto” su Radio1 Rai, le indiscrezioni secondo le quali il governo avrebbe inserito con un emendamento alla legge di stabilità la riforma e il riordino delle aliquote dell’Iva. “No – spiega Baretta – noi abbiamo valutato che questo è un tema aperto, ma al quale serve una riforma, non certo un emendamento, ne discuteremo”, spiega il sottosegretario all’Economia, confermando che la discussione su questo argomento prosegue nell’esecutivo. Per quanto riguarda la cancellazione della seconda rata dell’Imu 2013, Baretta conferma che “i tempi del decreto sono imminenti, perché c’è bisogno di dare certezza ai contribuenti e ai comuni; per la composizione e dettagli” della misura, pero’, Baretta avverte che bisognerà aspettare il “consiglio dei ministri che dovrà sciogliere i nodi ancora aperti”, ad esempio sul gettito che sarà restituito ai Comuni: conterrà anche gli eventuali aumenti decisi da città come Milano e Napoli o si fermerà all’aliquota base? “Non e’ possibile fare anticipazioni, bisogna aspettare il consiglio dei ministri”, conclude Baretta.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email