Iva, Confesercenti: “Slittamento non risolve nulla, ma peggiora la situazione. Con aumento solo effetti negativi: meno gettito, più chiusure di imprese, consumi a picco”

“Si affaccia sull’Iva l’ipotesi di un breve rinvio. Una simile decisione non solo non risolverà alcun problema ma aggraverà sicuramente la crisi dei consumi perché con l’incertezza peggioreranno le aspettative di imprese e famiglie. Serve una decisione coraggiosa, ovvero uno stop definitivo all’aumento. Ricordiamo a tutti che un aumento dell’Iva in una recessione così profonda non potrà generare il gettito sperato ma si trasformerà in un flop anche per le casse dello Stato. Inoltre spingerà molte altre imprese sulla via della chiusura e colpirà i bilanci delle famiglie già stressati dalla lunga crisi. E non si deve dimenticare che siamo entrati nella stagione estiva ed un eventuale aumento dell’Iva assesterebbe un colpo micidiale anche al malmesso turismo italiano. I danni sarebbero certi, i vantaggi inesistenti. Si discute da mesi dell’Iva ma è tempo andato perso perché nel frattempo si potevano tagliare sprechi e razionalizzare le strutture pubbliche e la rappresentanza istituzionale. Il Governo rinunci definitivamente ad un aumento così distruttivo per la nostra economia”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email