Jobs Act e Concorrenza sul tavolo del Consiglio dei Ministri

Attesi decreti attuativi sul lavoro. Slitta la delega fiscale

Il Consiglio dei ministri convocato per le 12 affronterà due temi importanti, il lavoro e la concorrenza. A palazzo Chigi, infatti, sono attesi i decreti attuativi del Jobs act. Il nodo dei licenziamenti collettivi verrà sciolto oggi, ma comunque il Cdm tra l’altro dovrebbe far scattare lo stop ai co.co.pro. e definire il sistema degli ammortizzatori sociali.

Anche sulla concorrenza (in Cdm ci sarà un Ddl) restano aperti alcuni capitoli, come quello legati alla vendita dei medicinali di fascia ‘C’. Ci dovrebbe essere però una riduzione degli atti che dovranno passare dal notaio e la possibilità per gli studi legali di aprirsi alle società. Non ci saranno, invece, in Cdm i decreti attuativi della delega fiscale. Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan è infatti assente, impegnato a Bruxelles in uno degli appuntamenti chiave della giornata: l’Eurogruppo convocato per decidere sul debito della Grecia.

 

 

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email