La gelateria artigianale è donna: Ilaria Scarselli, vincitrice del Premio Maestro Carlo Pozzi

Ilaria Scarselli è la vincitrice del Premio dedicato alla memoria del Maestro Carlo Pozzi promosso da Sigep, Associazione Gelato&Cultura e Gruppo del Gusto.
Scarselli, Coordinatrice dei Centri Commerciali Naturali dell’area Empolese Valdelsa di Confesercenti, nata a Fucecchio – Firenze – nel 1984, è titolare della gelateria artigianale “La fonte del gelato” dal 2004. Diplomata al Liceo Scientifico, Ilaria Scarselli ha frequentato corsi di formazione con grandi nomi della gelateria e della pasticceria italiana, formandosi anche nel campo della gestione aziendale.
La premiazione è avvenuta presso Eataly a Roma il 20 novembre con la vedova del maestro Pozzi, Loredana, insieme ad Alfio Tarateta, membro di Gelato&Cultura, del Comitato organizzatore della Coppa del Mondo della Gelateria e ai giornalisti del Gruppo del Gusto dell’Associazione Stampa Estera in Italia presieduta da Alfredo Tesio.
Genuinità, qualità e creatività sono i tre elementi che identificano la filosofia di produzione nella sua gelateria.
“Partiamo dalle materie prime per creare un prodotto dal gusto caratteristico – ha detto Ilaria Scarselli – indirizziamo il cliente in un percorso del gusto rendendolo partecipe del ciclo di produzione e trasformazione organizzando anche laboratori tematici per bambini. Creatività e voglia di sperimentare sono il nostro valore aggiunto. Inoltre – ha aggiunto Ilaria – la formazione non finisce mai, ogni giorno è una continua sfida per ottenere risultati migliori. La passione, in questo come in ogni altro lavoro, non può mancare, altrimenti non riesci ad accrescere la capacità professionale, la comunicazione, al mondo di oggi, è sempre in primo piano, utilizzando ogni forma che il singolo, nel proprio settore, considera essere quella più appropriata, nel mio caso ho sempre speso poche parole, lasciando parlare direttamente il gusto”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email