La Toscana verso EXPO 2015, partito dal Mercato Centrale di Firenze il viaggio a piedi verso Milano

L’assessore della Toscana Sara Nocentini taglia il nastro e dà il via all’iniziativa promossa da Confesercenti

toscana 1

Dieci tappe, di 35 km circa l’una. 10 Ristoranti per gustare i piatti tipici della Toscana e delle regioni attraversate. Un viaggio che può essere seguito su Facebook alla pagina “Confesercenti Toscana” e su twitter, dal profilo  “ConfToscana”.

La scelta di fare un cammino a piedi da Firenze a Milano,  promossa da Confesercenti, in occasione della EXPO, nasce dall’esigenza di promuovere uno stile di vita che rappresenti la Toscana: un mezzo di locomozione antico, ovvero il camminare, che permetta di riacquisire i tempi naturali di spostamento, facendo conoscere i prodotti agroalimentari della regione.

Dieci tappe, che vedono coinvolta, ogni volta, una provincia diversa, allo scopo di attuare la  promozione gastronomica e territoriale sotto l’egida di Vetrina Toscana. Un cammino lento, dove la parte culturale rifletta i prodotti e le specialità della provincia interessata.

La pausa pranzo sarà alla maniera antica, con il pranzo a sacco a base di specialità toscane, e poi la cena che celebra le pietanze tipiche, cucinata da un cuoco di Vetrina Toscana insieme al ristoratore che ci ospita e che veda coinvolta la comunità dove la tappa si conclude

GIORNATA TIPO

Sveglia al mattino presto con colazione che già si lega al prodotto della provincia(Es. Biscotti e peschine per quanto riguarda Prato) dopo di che, partenza a piedi, documentata da immagini. Il cammino sarà prevalente al mattino per poi fermarsi a pranzo, in un luogo adatto, tipo un paese dove ci sarà l’accoglienza dellle autorità del luogo  e il pasto consumato al sacco, con formaggi, salumi e vino della provincia interessata. Ripresa nel pomeriggio, arrivo alla tappa prevista e poi cena.  Nel corso della cena sa ranno presentati i prodotti tipici della Toscana e si  potranno vedere  video di promozione turistica del territorio. La cena sarà cucinata da un cuoco di un ristorante aderente al progetto “Vetrina Toscana a tavola”

toscana2

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email