fbpx

Lavoro, Istat: “A settembre giù la disoccupazione ma cresce per i giovani”

A settembre il tasso di disoccupazione scende al 9,2% (- 0,1 punti sul mese precedente), nonostante l’aumento tra i giovani di 15-24 anni al 29,8% (+1,8 punti). E’ quanto comunica l’Istat diffondendo i dati mensili provvisori su occupati e disoccupati. Nello stesso mese torna ad aumentare l’occupazione, dopo i cali registrati a luglio e ad agosto. Gli occupati aumentano di 59mila unità (+0,3%) rispetto al mese precedente e di 273mila unità (+1,2%) rispetto a settembre 2020. Il tasso di occupazione sale al 58,3% (+0,2 punti su agosto). Il tasso di disoccupazione a settembre cala al 9,2% (-0,1 punti sul mese precedente), nonostante l’aumento tra i giovani di 15-24 anni al 29,8% (+1,8 punti). L’aumento dell’occupazione (+0,3%, pari a +59mila unità), secondo quanto fa sapere l’Istituto di statistica, osservato per gli uomini e soprattutto per le donne, coinvolge i dipendenti a tempo determinato, le persone tra i 25-34 anni e gli ultra 50enni.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email