Le guide turistiche nel Piceno chiedono di costruire l’offerta con maggiore tutela per la categoria

All’incontro hanno partecipato Sara Giorgi, Presidente Federagit Ascoli Piceno e Fermo, Elena Capriotti, direttore Confesercenti Ascoli Piceno e Fermo

Si è tenuto nella mattinata di oggi presso la Sala Pertini di Offida, l’incontro con la Federagit, regionale al fine di garantire occupazione e il pieno rispetto alla categoria delle guide turistiche.

All’incontro hanno partecipato Sara Giorgi, Presidente Federagit di Ascoli Piceno e Fermo, Elena Capriotti, direttore Confesercenti Ascoli Piceno e Fermo e vice direttore regionale Confesercenti e Valerio Lucciarini de Vincenzi, sindaco di Offida e Presidente Regionale Legautonomie e una rappresentanza delle 200 guide turistiche regionali.

Il Presidente Sara Giorgi ha illustrato gli ultimi sviluppi legislativi sul tema della professionalità turistica con un aggiornamento del confronto Mibact-Federagit, e sulla legalità, ovvero la tutela della guida turistica in quanto professione e professionista, del visitatore e conseguentemente del patrimonio diffuso del territorio, chiedendo una visibilità esclusiva degli elenchi professionali regionali nei siti dei comuni, affinché per il visitatore sia più facilitato l ‘accesso ad un fondamentale servizio di accoglienza, sulla scia di quanto sta avvenendo in altri contesti, come a Palermo, dichiarata capitale della Cultura 2018.

Sara Giorgi chiede anche una maggiore attenzione ai progetti e al coinvolgimento delle guide turistiche abilitate per la valorizzazione dei centri storici. Il sindaco di Offida si è mostrato disponibile, in qualità di presidente regionale della Legautonomie, ad una maggiore e adeguata presenza della figura della guida turistica e ad una sensibilizzazione dei comuni nel governo regionale.

Il Direttore Confesercenti Elena Capriotti ha dichiarato che, essendo le guide per i Comuni il braccio operativo della promozione del territorio (basti pesare che solo nel territorio di Ascoli Piceno ne sono 50), è necessario un protocollo che centralizzi la loro figura, permettendo al territorio di rinascere, coinvolgendo quindi la Federagit e le guide turistiche nell’attuazione dei progetti di sviluppo del turismo per garantire competenza e professionalità. Ricordiamo che Federagit ha un ruolo di primo piano nella tutela e nel rispetto delle professioni turistiche sui tavoli di trattative istituzionali, nazionali e locali.

L’incontro Federagit è stato voluto anche dalle Guide Turistiche provinciali in forza di alcuni bandi che sono stati recentemente approvati ma che non garantiscono la promozione delle guide turistiche nel territorio per i quali le Guide chiedono maggiore trasparenza, la federazioni a giorni promuoverà un incontro dopo aver segnalato preoccupazione della categoria. In atto invece a favore della categoria si stanno valutando pacchetti di accesso ai turisti. Sono stati anche presentati gli importanti numeri di flusso che determinano nel territorio le Guide abilitate.

Leggi le altre notizie “Dal Territorio”

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email