fbpx

Legge di Bilancio 2021, audizione Confesercenti in Parlamento

L’intervento davanti alle Commissioni riunite Bilancio di Camera e Senato

Confesercenti in audizione sulla Legge di Bilancio 2021. L’intervento alle 12.30 di lunedì 23 novembre davanti alle Commissioni riunite Bilancio di Camera e Senato.

“Affrontiamo questa legge di bilancio in una fase estremamente delicata – le parole della presidente di Confesercenti Patrizia De Luise in audizione – perché abbiamo la necessità di supportare le imprese anche nel 2021, non solo nel 2020. Occorre non ripetere gli stessi errori che principalmente sono stati proprio le lungaggini e la non tempestività con cui sono arrivati i ristori alle imprese”.

“Serve cambio di metodo sui contributi a fondo perduto. I codici Ateco – ha spiegato la presidente – non sono stati in grado di rispondere ai bisogno delle imprese. I contributi vanno riconosciuti, a prescindere dal codice Ateco, a tutte quelle imprese che hanno avuto un calo di fatturato del 50% rispetto all’intero 2019, tenendo conto dei costi fissi sostenuti nel 2020″.

“Necessario – sottolinea Patrizia De Luise in audizione – agire anche sul tema delle locazioni con un accordo di vantaggio tra locatore e locatario. Chiediamo anche una proroga della moratoria fiscale, questo è un problema forte. Gli adempimenti fiscali vengono spostati di volta in volta creando solo un appesantimento nei confronti delle imprese, ma anche una forma di esasperazione. Sarà bene anche iniziare a parlare di una revisione della fiscalità: ora più che mai serve una fiscalità di vantaggio per tutte quelle categorie che hanno sofferto in questo periodo”.

IL DOCUMENTO PRESENTATO IN AUDIZIONE

GUARDA IL VIDEO

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email