Legge di Stabilità: nella notte via libera della Commissione, oggi pomeriggio in Aula

Durante i lavori notturni, la commissione Bilancio della Camera ha approvato il ddl stabilità che passa da oggi all’esame dell’Aula. I lavori cominceranno nel pomeriggio con la discussione generale e non è escluso che il governo ponga già oggi la questione di fiducia su un maxiemendamento alla manovra, per licenziarla nel più breve tempo possibile. Il disegno di legge dovrà poi passare all’esame del Senato per la terza e ultima lettura.

Molte le modifiche di rilievo apportate al provvedimento rispetto al testo licenziato dal Senato. Tra le novità della notte, c’è la riformulazione della web tax,  il fondo taglia cuneo sponsorizzato dal Pd, con le risorse che arriveranno dalla spending review e dalla lotta all’evasione fiscale. Retromarcia anche sulla mini-Tasi e la possibilità di introdurre un tetto dell’1 per mille alla tassa per i servizi indivisibili sulla prima casa che resta al 2,5 per mille. Slitta inoltre dal 16 al 24 gennaio il pagamamento della mini-rata Imu.  Arriva, inoltre, la salvaguardia per altri 17mila esodati (nel testo originario era già prevista per 6mila persone) con lo stanziamento di 950 milioni tra il 2014 e il 2020. Passa inoltre la misura che prevede la costruzione di nuovi stadi ma senza complessi residenziali e sulle spiagge viene approvata la sanatoria sui canoni non pagati. Sì anche al tetto al cumulo tra pensioni e stipendio per incarichi pubblici, alla rivalutazione delle quote di Bankitalia tassate al 12% e al bonus bebè per i nuovi nati e i bimbi adottati per il 2014.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email