Legge stabilità, Baretta: “A brevissimo decreto su casse e fondi”

Accelerare su applicativo legge che prevede credito d’imposta di 80 milioni

“Tempi brevissimi per il decreto applicativo della legge di stabilità relativo alla norma che prevede un credito d’imposta di 80 milioni per le casse di previdenza e i fondi pensione, che investano parte delle risorse nell’economia reale, per compensare così l’aumento di prelievo fiscale” (26% per le casse, 20% per i fondi). Ad indicare la volontà di accelerazione da parte del governo il sottosegretario all’Economia, Pierpaolo Baretta.
“Intenzione del ministero è quella di accelerare sul decreto applicativo. Bisogna fare presto, l’occasione va colta adesso”. In parallelo “va aperto il tavolo di confronto con gli interlocutori”, Casse e Fondi, sugli ambiti e la natura degli stessi investimenti, comprese le quote. Calcolando che il volume complessivo del risparmio previdenziale è di circa 200 miliardi, un’ipotesi del 10% riversata su settori dell’economia reale varrebbe “1,3-1,4 punti di Pil, un contributo straordinario di Casse e Fondi alla ripresa” ha sottolineato il sottosegretario.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email