Nubifragi su Nord e Centro. Torna la paura in Liguria, è di nuovo allerta

Previsti rovesci dal Piemonte al Molise. Delrio: “vareremo piano nazionale”

Continua l’emergenza maltempo nel Nord e Centro Italia. Oggi, un nuovo passaggio temporalesco colpirà prima il nord-ovest della penisola, poi le restanti regioni del nord e quelle centrali, in particolare quelle tirreniche. Questa mattina, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, e il Capo del Dipartimento della Protezione civile, Franco Gabrielli, saranno in Liguria, Piemonte e Lombardia per gli incontri con le istituzioni dei territori fortemente colpiti dal maltempo. In particolare, alle ore 9.30 saranno in Prefettura a Genova, alle 12.30 in Prefettura ad Alessandria e alle 15.30 in Prefettura a Milano.

Il Dipartimento della Protezione Civile d`intesa con le Regioni coinvolte ha emesso ieri un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse per la giornata odierna. I fenomeni meteo, previsti su diverse aree del Paese, potrebbero determinare criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento protezionecivile.gov.it.

In particolare, il nuovo avviso prevede da questa mattina, precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale dapprima su Piemonte, Liguria, Lombardia, Appennino emiliano e toscano, e dal pomeriggio anche su Veneto, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Lazio e Sardegna, in successiva estensione ai settori occidentali di Abruzzo e Molise.

Sempre da questa mattina, sono previsti forti venti dai quadranti meridionali, con locali raffiche di burrasca, prima sulla Sardegna e poi, dal pomeriggio, su Emilia Romagna, Lazio, Abruzzo, Molise e sui settori costieri del Friuli Venezia Giulia. In Liguria è scattata a mezzanotte e resterà in vigore fino alla stessa ora di oggi una nuova allerta meteo di livello 2, il massimo, nello Spezzino e nella parte orientale della provincia di Genova. Per il capoluogo ligure e la parte orientale della provincia di Savona la Protezione civile regionale ha invece diramato un’allerta di livello 1.

Durante la notte si sono registrate le prime piogge nell’estremo ponente della regione, che non hanno però causato particolari criticità. Nelle prime ore della mattina Genova è stata colpita da un breve ma violento temporale e durante la giornata sarà alta la probabilità di precipitazioni forti e organizzate su tutto il territorio regionale.

A Serra Riccò, nell’entroterra del capoluogo, si continua intanto a cercare il corpo del 67enne Luciano Balestrero, che sabato mattina era stato travolto dalla piena del torrente Biassa mentre cercava di mettere al sicuro la propria auto. Nel quartiere genovese di Bolzaneto sono invece in corso le ricerche di una settantina di bare finite nel greto del torrente Polcevera dopo il crollo di un muraglione del cimitero.

I danni delle ultime alluvioni che hanno devastato la Liguria, colpendo nel giro di un mese Genova, il Tigullio e poi nuovamente il capoluogo, secondo il governatore ligure, Claudio Burlando, ammonterebbero ad almeno un miliardo di euro. Questa mattina in prefettura a Genova è atteso l’arrivo del capo della Protezione civile, Franco Gabrielli e del sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Graziano Delrio, che incontreranno il presidente Burlando e i sindaci delle zone alluvionate.

Continua l’emergenza maltempo nel Nord e Centro Italia. Oggi, un nuovo passaggio temporalesco colpirà prima il nord-ovest della penisola, poi le restanti regioni del nord e quelle centrali, in particolare quelle tirreniche. Questa mattina, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, e il Capo del Dipartimento della Protezione civile, Franco Gabrielli, saranno in Liguria, Piemonte e Lombardia per gli incontri con le istituzioni dei territori fortemente colpiti dal maltempo. In particolare, alle ore 9.30 saranno in Prefettura a Genova, alle 12.30 in Prefettura ad Alessandria e alle 15.30 in Prefettura a Milano.

Il Dipartimento della Protezione Civile d`intesa con le Regioni coinvolte ha emesso ieri un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse per la giornata odierna. I fenomeni meteo, previsti su diverse aree del Paese, potrebbero determinare criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento protezionecivile.gov.it.

In particolare, il nuovo avviso prevede da questa mattina, precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale dapprima su Piemonte, Liguria, Lombardia, Appennino emiliano e toscano, e dal pomeriggio anche su Veneto, Friuli Venezia Giulia, Umbria, Lazio e Sardegna, in successiva estensione ai settori occidentali di Abruzzo e Molise. Sempre da questa mattina, sono previsti forti venti dai quadranti meridionali, con locali raffiche di burrasca, prima sulla Sardegna e poi, dal pomeriggio, su Emilia Romagna, Lazio, Abruzzo, Molise e sui settori costieri del Friuli Venezia Giulia.

Il governo farà un “grande piano nazionale” sul rischio idrogeologico e conseguenti interventi da fare. Lo ha detto ad Alessandria il sottosegretario Graziano Delrio. “Almeno potremo dire – ha sottolineato – che abbiamo fatto davvero tutto il possibile per proteggere un territorio tanto fragile come il nostro. Siamo vicini alle famiglie delle vittime e cerchiamo di affrontare al nostro meglio fragilità enormi dal punto di vista idrogeologico”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email