“Mediterranea 2019”, Pescara: la 34° edizione è stata un successo di espositori e di visitatori

Fiesa Assopanificatori la vera protagonista di questa edizione: i fornai hanno raccontato la storia del pane

Conclusa la kermesse di “Mediterranea 2019”, fiera delle eccellenze agroalimentari ed enogastronomiche dell’Abruzzo che si è tenuta nei giorni 12, 13 e 14 luglio 2019, nella prestigiosa location del Porto Turistico Marina d Pescara. Fortemente voluta dalla Camera di Commercio Chieti-Pescara, dal neo Presidente Gennaro Strever e dal Vice Presidente vicario Lido Legnini. Questa manifestazione è, in assoluto, la fiera dedicata alle tipicità agroalimentari più longeva d’Abruzzo. Mediterranea ha portato questa regione alla ribalta per qualità di vita e di produzione, anche grazie all’organizzazione di incoming con operatori internazionali e press tour con la stampa estera. Ha rappresentato una vetrina che, da sempre, promuove l’eccezionale patrimonio di biodiversità agroalimentare che si sviluppa in aree a volte remote o marginali, ma sempre di ineguagliabile bellezza. Per ben 34 anni sono state protagoniste le eccellenze del territorio, portando l’Abruzzo alla ribalta per qualità di vita e di produzione. In questo ambito, il cibo racconta una storia, un’anima, un dna fatto di acqua, la più buona del mondo, e di verde, tanto è che l’Abruzzo è la regione con più parchi e riserve naturali d’Europa: ciò conferisce alle produzioni agroalimentari locali delle caratteristiche organolettiche uniche.

“Mediterranea” può essere considerata, senza ombra di dubbio, un’opera laboriosa che ha consentito di creare un prezioso mosaico di sapori e odori, destinato a comporsi nelle “Eccellenze d’Abruzzo”, un vero e proprio marchio utile al riconoscimento della qualità dell’intero comparto agroalimentare ed enogastronomico. La Fiesa Confesercenti d’Abruzzo dà atto alla Camera di Commercio Chieti-Pescara che tutto ciò è stato possibile grazie ad un lavoro di ricerca e di promozione del territorio, incoraggiando lo sviluppo di una regione per troppo tempo timida verso l’interesse esterno. L’edizione del 2019 ha offerto un’occasione in più per mettere a sistema un ambito territoriale ancora più ampio, che oggi, anche con la preziosa collaborazione di Assopanificatori, consente di dare impulso e di incrementare la rappresentanza e il vanto dell’Abruzzo.

“Mediterranea” quest’anno si è arricchita di un ulteriore tassello di eccellenza: il Pane e i Prodotti da Forno. Grazie a Fiesa Assopanificatori d’Abruzzo, anche in collaborazione con il Consorzio Produttori Solina d’Abruzzo, i fornai hanno raccontato ai visitatori e agli operatori la Storia del Pane, con le sue evoluzioni e le tradizioni territoriali, grazie alla narrazione rinnovata e in grado di assicurarsi un ruolo di primo piano nella comunicazione della cultura alimentare. Con la presenza di un Laboratorio mobile di notevole entità, allestito sotto l’attenta supervisione del Presidente Vinceslao Ruccolo e diretto dalla Tecnologa-Panificatrice Simona Lauri, i Panificatori di Fiesa Confesercenti in tre giorni hanno assicurato ai visitatori prodotti della tradizione dell’Arte Bianca regionale attraverso un percorso dei “cinque sensi” capace di attrarre l’attenzione sul pane fatto con le farine 100% abruzzesi e italiane e di farine di grani autoctoni Solina, Cappelli e Saragolla. In sostanza, Fiesa Assopanificatori Confesercenti, con il suo ricco programma, ha curato anche gli approfondimenti e le attrezzature sull’ultima fase del ciclo, ovvero la produzione vera e propria del pane, con impastatrici, forni e attrezzi. Il tutto completato dalla grande professionalità dei fornai abruzzesi con i quali sarà possibile vivere un’esperienza di visione a più dimensioni dell’intera Filiera Grano-Pane.

In sostanza, decine di migliaia di visitatori, sono stati inondati dal profumo di bontà dei prodotti da forno curati dai Maestri Panificatori di Fiesa e abbinati ai Prodotti Tipici: Arrosticini; Ventricina; Formaggi; Olio; Vini; Marmellate; Peperone rosso, Aglio. L’Associazione, con questo sistema di produzione, ha inteso dare un primo segnale per la realizzazione di una “Carta del Pane” per i ristoratori.

Molto interessante è stata la fase degli Show Cooking della Panificazione, all’interno del Padiglione “Daniele Becci”. Sotto gli occhi attenti di visitatori e operatori, i Maestri Vinceslao Ruccolo, Simona Lauri, Attilio Di Sciascio, Giovanni De Lollis, Americo Baiocco, Umberto Cirone, Romano Fioriti e il Direttore Angelo Pellegrino, hanno illustrato e raccontato il Pane in un contesto qualificato, contribuendo allo sviluppo della conoscenza approfondita dei Prodotti da Forno. Questi Maestri, per ore e ore sono stati a disposizione di osservatori attenti e curiosi per dissipare ogni dubbio e soddisfare la loro sete di conoscenza. Fiesa Assopanificatori Confesercenti con esperienza, abilità, competenza, professionalità e conoscenza hanno tutto, veramente tutto ciò che riguarda la “Verità nel Piatto” del consumatore.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email