Nasce EPASA-ITACO, un nuovo patronato al servizio di cittadini e imprese

L’organismo scaturisce dalla fusione del patronato Confesercenti e di quello CNA.

Itaco1Oggi è stato presentato agli operatori Confesercenti, presso la sede nazionale, “EPASA-ITACO Cittadini e Imprese” il nuovo organismo promosso da Confesercenti e CNA  che scaturisce dalla fusione dei due patronati e si propone di perseguire scopi di informazione, di assistenza e di tutela di lavoratori dipendenti e autonomi, dei singoli cittadini e dei pensionati.

“Come Confesercenti crediamo molto in questa operazione – ha ribadito nel suo intervento il presidente Massimo Vivoli – in quanto siamo certi che migliorerà il grado dei servizi offerti e lo svolgimento della nostra attività di Patronato. Siamo certi che questa alleanza ci consentirà di sviluppare un confronto che ci farà crescere nei numeri e nelle opportunità. I termini dell’accordo, infatti – conclude Vivoli – assicurano che le identità delle due Confederazioni siano ben mantenute nella creazione di un organismo frutto del meglio che ognuno di noi può offrire: questo mi fa dire che si contribuirà fattivamente alla crescita della nostra Organizzazione, del nostro servizio e del rapporto con cittadini e imprese”.

“EPASA-ITACO Cittadini e Imprese” svolgerà la propria attività attraverso la struttura della sede centrale e, a livello periferico, attraverso le sedi regionali, provinciali e zonali.

“Le organizzazioni promotrici – ha spiegato Giorgio Cappelli di ITACO – conserveranno la propria autonomia organizzativa per lo sviluppo territoriale e ogni decisione strategica sarà condivisa da entrambe le Confederazioni.  La fusione avviene garantendo continuità del servizio ed il mantenimento degli organi in forza, presso le strutture; da essa deriverà una maggiore disponibilità e fruibilità dei servizi promossi da EPASA e ITACO. L’intesa presenta aspetti positivi sia per le Organizzazioni promotrici che per gli enti interessati e per gli assistiti, in quanto rappresenta un momento di crescita ed integrazione”.

“Lo spirito dell’iniziativa – ha concluso Giuseppe Capanna, Direttore Generale Confesercenti – è in primis quello di rispondere, sempre meglio, alle esigenze degli associati e condividere le disposizioni del legislatore in materia di assistenza previdenziale, settore cruciale a livello economico e sociale”.

Itaco5Itaco4Itaco3Itaco2

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email