Nuovo Cescot Emilia Romagna: un gruppo di ragazzi francesi apprendisti a Bologna per uno scambio internazionale di quattro giorni sull’Italian Style

Lunedì mattina, per la seconda volta dal 2011,  un gruppo di ragazzi apprendisti francesi, diplomati in marketing e design industriale della regione Rhône Alpes, parteciperanno, per uno scambio internazionale di quattro giorni, ad un corso di formazione sul tema del marketing  e del design del prodotto, presso il Nuovo Cescot Emilia Romagna,

L’Ente da cui provengono i partecipanti è il CFAI de SAVOIE (http://www.pole-formation-savoie.fr/)

Il progetto  “La Mobilité internationale des apprentis”  (http://www.cma69.fr/plateforme/) fa parte di un progetto Europeo che ha come partner diversi paesi europei con l’obiettivo di permettere agli apprendisti di ricevere non solo una formazione ma anche un’ esperienza professionale internazionale. La formazione è’ finanziata dalla Regione Rhone-Alpes nell’ambito della Mobilità internazionale degli apprendisti, dal CFAI DE SAVOIE e dalle imprese che accolgono gli apprendisti.

I partecipanti sono ragazzi diplomati da circa 2 anni, provenienti da un liceo professionale tecnico, con un futuro di tecnico-commerciali/designer-progettisti per la creazione dei prodotti o per il miglioramento di quelli già esistenti. Lavorano in azienda già da due anni, e la formazione loro richiesta per partecipare al corso deve essere soprattutto orientata all’Italian  style. Oltre a seguire i corsi di formazione, visiteranno diverse aziende dell’Emilia Romagna, quali ad esempio la Ducati, la Carpigiani, il museo del patrimonio industriale, La Marchesini group.

Saranno accolti dalla dottoressa Cristina Balboni direttore generale della Cultura formazione lavoro Regione Emilia-Romagna, dal direttore di Confesercenti E.R. Stefano Bollettinari,  dal rappresente del CFAI de SAVOIE Raoul Urru e dal direttore Nuovo Cescot Annabetta Buldrini.

L’Istituto dell’apprendistato rappresenta per le aziende un importate strumento per avere attraverso una formazione mirata, personale adeguatamente preparato e per i giovani in cerca di occupazione la porta di ingresso nel mercato del lavoro. Questi scambi di esperienze a livello internazionale, permettono di conoscere più approfonditamente le realtà economiche produttive organizzative e di marketing dei vari paesi europei.

 

 

L’Ufficio Stampa

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email