Ocse a Italia: crisi rischia di aggravare le disuguaglianze

“Molte delle sfide strutturali dell’Italia – le significative disparità territoriali, demografiche, di genere e nelle performance di produttività, nonché gli elevati livelli di debito pubblico – sono state aggravate dalla crisi provocata dal COVID-19”. A sostenerlo è l’Ocse nel rapporto presentato alla presenza del ministro dell’Economia, Daniele Franco.    “Produttività ed innovazione devono aumentare nelle piccole e medie imprese, in uno sforzo di allineamento alle imprese più performanti”,aggiunge l’organizzazione. “Nel 2020 – prosegue l’organismo internazionale per lo sviluppo e la cooperazione economica – un nuovo pacchetto di generosi incentivi, volti a favorire gli investimenti nelle tecnologie digitali e nella Ricerca e Sviluppo, ha rafforzato le misure di sostegno già adottate in passato”. E tuttavia, sottolinea l’organismo “l’istituzione di una Commissione Nazionale per la Produttività consentirebbe di definire un ordine di priorità nell’azione dei poteri pubblici, dandovi impulso e contribuendo anche a rafforzare l’impatto degli incentivi all’innovazione e gli sforzi in materia di riduzione della burocrazia”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email