Ocse: in Italia cuneo fiscale troppo alto

“Disincentivo all’occupazione”


“In Italia il peso del cuneo fiscale sui redditi da lavoro dipendente, che comprende sia le imposte fiscali sia i contributi sociali, è molto alto, rispetto agli altri Paesi europei e questo è un disincentivo all’occupazione. L’Italia dovrebbe ridurre il cuneo proprio per migliorare i livelli di occupazione”.

Lo ha detto Pascal Saint-Amans, Direttore del centro di politica fiscale dell’Ocse in audizione davanti alle Commissioni Finanze di Camera e Senato.

“Inoltre – ha proseguito – la progressività della tassazione sale in maniera molto forte sui redditi medi. Non avete un’aliquota zero, ma si parte subito con aliquote piuttosto alte”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email