Ocse: inflazione Italia cala all’1,8% in 2024, 2,2% in 2025

Ocse: inflazione Italia cala all'1,8% in 2024, 2,2% in 2025

 Pil Italia, +0,7% in 2024, +1,2% in 2025

In Italia l’inflazione dovrebbe passare dal 5,9% del 2023, all’1,8% del 2024, al 2,2% del 2025: è quanto si legge nelle Prospettive economiche dell’Ocse presentate oggi a Parigi.

Il Pil dell’Italia crescerà dello 0,7% nel 2024 e dell’1,2% del 2025.  Le stime sull’Italia sono rimaste invariate rispetto a quelle di novembre 2023.

Il Pil mondiale passerà dal 3,1% del 2023, al 2,9% del 2024, al 3% del 2025. Nella zona del G20, il Pil passerà invece dal 3,3% del 2023, al 2,9% del 2024, per poi risalire al 3% nel 2025.

Quanto alla zona euro, dopo lo 0,5% del 2023, la crescita dovrebbe aumentare quest’anno allo 0,6% e all’1,3% nel 2025.

L’inflazione, secondo l’Ocse, nell’area del G20 passerà dal 6,3% del 2023, al 6,6% del 2024, al 3,8% del 2025.

L’organizzazione per lo sviluppo e la cooperazione economica internazionale precisa che l’inflazione ”dovrebbe rientrare negli obiettivi in gran parte dei Paesi del G20 entro la fine del 2025″.

Nell’eurozona, l’inflazione dovrebbe passare dal 5,4% del 2023, al 2,6% del 2024, al 2,2% del 2025.

Condividi