Pil Italia ancora giù, 8 trimestri in calo. L’Istat: “E’ record assoluto”

H

 

Il Pil è diminuito dello 0,2% sul trimestre precedente e del 2% sul secondo trimestre 2012

La ripresa potrebbe non essere vicina. Nel secondo trimestre 2013 il Pil è diminuito dello 0,2% sul trimestre precedente e del 2% sul secondo trimestre 2012. Secondo quanto comunica l’Istat, nella stima preliminare, si tratta dell’ottavo trimestre consecutivo in cui si registra un calo del Pil.
L’Istat ricorda che un’analoga situazione non si è mai registrata dall’inizio delle serie storiche, nel primo trimestre 1990. Segno meno per tutti i settori di attività economica che contribuiscono al prodotto interno lordo. In particolare, segnala l’istituto statistico, nel secondo semestre dell’anno va giù anche l’agricoltura, insieme a industria e servizi, che viceversa nei trimestri precedenti aveva retto. Per l’agricoltura, è il primo calo dal terzo trimestre 2012.

L’Istat specifica, inoltre, che il secondo trimestre del 2013 ha avuto una giornata lavorativa in meno del trimestre precedente e lo stesso numero di giornate lavorative rispetto al secondo trimestre del 2012.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email