Proteste nelle città, Vivoli (Confesercenti): “Tensioni preoccupanti. Disagio c’è, ma violenza è sempre inaccettabile”

 Istituzioni non devono rimanere a guardare

“Le tensioni di questi giorni destano molta preoccupazione. Un punto deve però essere chiaro: si manifesti pure, si esprima il forte disagio sociale che c’è. Ma senza danneggiare gli altri o far esplodere una violenza che è sempre inaccettabile”. A dichiararlo è il vice-presidente vicario di Confesercenti Nazionale Massimo Vivoli. “In molte città italiane i commercianti stanno dando prova di responsabilità, ma non devono essere lasciati soli. Il loro lavoro va garantito, anche perché in tal modo si assicura tranquillità ai cittadini ed alle attività economiche. Coloro che soffrono per la crisi non possono veder aggravato il loro disagio. Le Istituzioni non devono rimanere a guardare. La fiducia ottenuta oggi e il cdm di venerdì segnino però un momento di svolta che ancora non si vede:  la scelta più urgente resta quella di dare risposte convincenti ai gravi problemi del Paese, a partire da fisco e lavoro”

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email