Renzi: “sdegno non basta, domani in Cdm regole più dure”

L’annuncio del premier via Twitter: “oggi riunioni su stabilità

Dopo gli scandali che hanno investito Roma, il Governo è pronto a prendere provvedimenti per una maggiore repressione dei fenomeni di corruzione. Ad annunciarlo è il Premier Matteo Renzi: “Su 50 mila carcerati, solo 257 per corruzione – ha scritto in un tweet – Non è serio. Non basta lo sdegno: regole più dure domani in Consiglio dei ministri”. Il Presidente del Consiglio ha reso nota via twitter anche l’agenda di oggi: “Stamani riunioni su Stabilità, Poste, decreti. Poi partenza per Ankara e Istanbul. Priorità a nostre aziende e situazione Libia”

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email