Roma: produttività e solidarietà, nasce la rete delle eccedenze alimentari

Confesercenti tra i firmatari del protocollo con l’Assessore Leonori per la costituzione della cabina di regia.


L’assessore alle Attività produttive del Comune di Roma ha firmato oggi con i rappresentanti di associazioni di volontariato di categoria e della grande distribuzione il protocollo ‘Roma produttiva e solidale’ un progetto fortemente ideato e voluto da Roma Capitale e promosso dall’assessorato Roma produttiva e dall’assessorato a sostegno sociale sussidiarietà. Il protocollo prevede la costituzione di una cabina di regia, presso l’assessorato Roma Produttiva, composta dai firmatari e dai municipi per monitorare, sostenere e migliorare il progetto in progress. Ogni nuova adesione alla rete è sempre possibile ([email protected] contattando lo 060606 o visitando il portale www.comune.roma.it).

Merci invendute, ma ancora commestibili, possono essere distribuite alle associazioni che seguono le persone in difficoltà. Il progetto del Comune vede la partecipazione dei municipi romani, grazie ai quali sarà possibile sul territorio, il recupero dell’eccedenze e la loro distribuzione a enti e associazioni che assistono chi ha bisogno. Tra i prodotti da poter donare, preferibilmente entro due giorni dalla scadenza, con una confezione integra, con l’indicazione della temperatura di conservazione, senza difetti sensoriali evidenti, quelli di largo consumo ad eccezione di alcolici, prodotti freschi, formaggi e salumi. Nel progetto sono stati coinvolti Confesercenti, Confcommercio Roma, Cna, Confartigianato, Centro agroalimentare di Roma e Unicoop Tirreno, la Caritas, la Comunità di Sant’Egidio, l’Associazione Centro Astalli, l’Associazione Banco Alimentare Onlus, la Fondazione Banco Alimentare ‘Fiti Cibo’, il Centro italiano di solidarietà don Mario Picchi, le Acli provinciali di Roma e l’Associazione Sempre Insieme per la Pace, l’Esercito della salvezza, la Croce Rossa Italiana, Comitato provinciale Roma, San Vincenzo De Paoli.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email