Senorbì, Confesercenti: Pizza e forno per diventare imprenditori

A scuola per diventare pizzaioli. A Senorbì è stato avviato il secondo corso professionale promosso dalla Confesercenti per offrire a giovani e meno giovani le competenze indispensabili per crearsi un’ occupazione in un periodo particolarmente difficile. Tra i corsisti c’ è chi punta a cercare lavoro nei ristoranti della Trexenta e chi invece vorrebbe aprire un locale tutto suo. Marco Mulas sta insegnando l’ arte di sfornare margherite e capricciose agli allievi Andrea Cadeddu (45 anni, Quartu Sant’ Elena), Nicola Angius (41 anni, Isili), Michele Angius (18 anni, Isili), Gabriele Laconi (14 anni, Siurgus Donigala), Simone Pinna (20 anni, Sant’ Andrea Frius), Enrico Murtas (19 anni, Isili), Teodoro Melis (22 anni, Barrali) e Deborah Mulas (25 anni, Senorbì). Le lezioni teoriche e pratiche si concluderanno sabato nella pizzeria del largo Abruzzi. «I corsisti terranno una dimostrazione davanti alla giuria di esperti», dice Marco Mulas. Tre di loro (Nicola Angius, Simone Pinna e Deborah Mulas) hanno già frequentato un corso di primo livello tenuto nei mesi scorsi da Mulas e stanno apprendendo nuove tecniche seguendo le lezioni di aggiornamento. Il mestiere di pizzaiolo è tra i pochi a non conoscere crisi. Secondo la Confesercenti un buon livello di concorrenza spinge anche gli storici maestri delle capricciose a diventare sempre più bravi.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email