Stazioni di servizio: preoccupazione tra gli operatori dopo la rapina. FAIB: “Sicurezza da garantire”


La categoria associata a Confesercenti Modena: “Troppo esposti. Serve intervenire in termini di prevenzione e repressione. Il territorio va reso sicuro”

 

“La preoccupazione lascia il posto allo sgomento, di fronte a malviventi che non esitano a brandir le armi a scopo intimidatorio pur di raggiungere il loro scopo. Quanto accaduto ieri sera è di estrema gravità per una categoria, quella degli operatori delle stazioni di servizio da troppo tempo nel mirino d’ogni sorta di criminali privi di scrupoli pur di reperire contanti”. È amaro il commento di Franco Giberti, presidente di FAIB-Confesercenti Modena, l’indomani della rapina ai danni dell’impianto di metano a Spilamberto. “Ai titolari va la nostra vicinanza e la solidarietà dell’associazione. Resta il fatto che il problema sicurezza per le stazioni di servizio, come pure per tutte le attività che si affacciano sulle strade e per chi vi lavora continua a porsi.”      

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email