Studi di settore, 67 nel nuovo piano di revisione per il 2016

Dei 67 studi per i quali è in agenda il restyling, 21 sono relativi al settore del commercio.

studi-di-settore“Al via il piano di revisione per 67 studi di settore applicabili a partire dal periodo d’imposta 2016. L’elenco completo degli strumenti interessati dal restyling è contenuto nel Provvedimento firmato oggi dal direttore dell’Agenzia e consente a imprese e professionisti di conoscere con tempestività gli studi interessati da modifiche. Il programma di revisione risponde all’intento di mantenere nel medio periodo la capacità degli studi di rappresentare la realtà economica cui si riferiscono.

Lo riporta una nota del Fisco che spiega: “la Legge n. 146/1998 prevede, infatti, che questi strumenti siano rivisti, al massimo, ogni tre anni dalla data di entrata in vigore o dalla loro ultima revisione. Dei 67 studi per i quali è in agenda il restyling, 20 sono relativi al settore delle manifatture, 19 a quello dei servizi, altri 21 a quello del commercio e 7 ad attività professionali. Di questi, per un solo studio, “WK01U”, applicabile ai notai, è stata prevista l’evoluzione anticipata”.

Continua a leggere su www.confesercentiservizi.com

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email