Superstrada dei due mari, la soddisfazione di Confesercenti Toscana, Umbria e Marche

Ora fare presto: la velocità di questi tempi è un valore”

Confesercenti Toscana, Marche e Umbria, esprimono la loro soddisfazione per l’accordo firmato in questi giorni tra l’ANAS e le tre Regioni dell’Italia Centrale per il completamento del corridoio autostradale della Fano– Grosseto. Un progetto, in fase avanzata di costruzione nel versante toscano e strategico per tutto lo sviluppo della mobilità nella tre regioni, che rischiava di andare a sommarsi ad altre grandi opere infrastrutturali restate incompiute.

L’intesa raggiunta per la costituzione di una “società unica” di realizzazione e di gestione, assicura a questo progetto quelle certezze che fino ad oggi hanno rallentato e bloccato l’intervento. Tutto ciò potrà portare un beneficio significativo al sistema economico e produttivo dell’Italia centrale.

Inoltre potrà permettere alle regioni italiane, adriatiche tirreniche ed interne – e attraverso esse al Paese – di cogliere le opportunità di sviluppo che nasceranno dalla connessione fra macroregioni: da quella che guarda ad est attraverso i Balcani a quella che guarda ad ovest attraverso la Spagna.

Collegare rapidamente le coste tirreniche e adriatiche, rappresenta un impulso allo sviluppo di un’area a forte vocazione turistica, decongestiona il traffico sull’ autostrada del sole, mette in rete porti, città e territori caratterizzati da una domanda eno-gastronomica e ambientale di grande pregio internazionale.

Ora si tratta di bruciare le tappe burocratiche necessarie a rendere operativa l’intesa. Anche la velocità di questi tempi è un valore. Tre miliardi d’investimenti sono una bella boccata d’ossigeno per quest’area e potranno contribuire, una volta immessi nel mercato, ad un serio contributo alla timida ripresa economica che comincia a fare capolino.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email