Tesoro: entrate tributarie e contributive primi due mesi +2,9%

Le entrate IVA ammontano a 14.218 milioni di euro (+5,3 per cento)

“Le entrate tributarie e contributive nei primi due mesi del 2017 mostrano nel complesso un aumento di 3.051 milioni di euro (+2,9 per cento) rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente. L’aumento registrato è la risultante tra la crescita delle entrate tributarie (+1.691 milioni di euro, +2,6 per cento) e quella evidenziata, in termini di cassa, nel comparto delle entrate contributive (+1.360 milioni di euro), +3,2 per cento”.

Lo riporta una nota del Ministero dell’Economia e delle Finanze che spiega: “le entrate tributarie nel periodo gennaio-febbraio 2017 evidenziano una crescita del gettito pari a 1.691 milioni di euro (+2,6 per cento). Le imposte contabilizzate al bilancio dello Stato registrano una variazione positiva (+1.969 milioni di euro, +3,1 per cento) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In lieve flessione il gettito dei ruoli incassati (-10 milioni di euro, -0,8 per cento) e le entrate degli enti territoriali (-6 milioni di euro, -0,2 per cento). Le poste correttive – che nettizzano il bilancio dello Stato – risultano in crescita rispetto allo stesso periodo del 2016 (262 milioni di euro, 7,1 per cento). Nei primi due mesi del 2017 le entrate tributarie erariali, accertate in base al criterio della competenza giuridica, ammontano a 64.614 milioni di euro, (+1.969 milioni di euro, pari a +3,1 per cento) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In particolare risultano pari a 39.389 milioni di euro (+729 milioni di euro pari a +1,9 per cento) le imposte dirette e 25.225 milioni di euro (+1.240 milioni di euro, pari a +5,2 per cento) le imposte indirette.  Tra le imposte dirette, il gettito IRPEF si è attestato a 35.173 milioni di euro (+530 milioni di euro, +1,5 per cento). L’IRES è risultata pari a 714 milioni di euro (+183 milioni di euro, pari a +34,5 per cento). Tra le imposte indirette, le entrate IVA ammontano a 14.218 milioni di euro (+712 milioni di euro, pari a +5,3 per cento): 10.486 milioni di euro (+184 milioni di euro, pari a +1,8 per cento) derivano dalla componente relativa agli scambi interni e 2.278 milioni di euro (+472 milioni di euro, pari a +26,1 per cento) dal prelievo sulle importazioni”.

“Nel periodo gennaio-febbraio 2017 il gettito dei ruoli incassati – prosegue la nota – è in lieve flessione rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente (-10 milioni di euro, -0,8 per cento). Le entrate tributarie degli enti territoriali, nei primi due mesi del 2017, sono in lieve flessione rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente: si registrano complessivamente entrate per 3.662 milioni di euro (-6 milioni di euro, -0,2 per cento). Le poste correttive nel periodo gennaio-febbraio 2017, pari a 3.974 milioni di euro (+262 milioni di euro, +7,1 per cento), sono in aumento rispetto al corrispondente periodo dell’anno scorso. Le compensazioni relative alle imposte indirette attribuibili all’IVA sono in crescita (+208 milioni di euro, +16,6 per cento)”.

“Le entrate tributarie del bilancio dello Stato – conclude la nota – incassate nel periodo ammontano a 63.334 milioni di euro e crescono rispetto allo stesso periodo del 2016 di +1.565 milioni di euro (+2,5 per cento). In aumento le imposte dirette che ammontano a 37.951 milioni di euro (+462 milioni di euro, +1,2 per cento). In aumento le imposte indirette che ammontano a 25.383 milioni di euro (+1.103 milioni di euro, +4,5 per cento). Si registra la variazione positiva del gettito IVA (+518 milioni di euro, pari al +3,4 per cento)”.

Leggi le Altre Notizie

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email