Turismo, nasce il comitato di coordinamento per lo sviluppo del congressuale

Presentato alla Btc di Firenze, già pronta la proposta per il comparto turistico dei meeting

E’ nato il comitato di coordinamento per lo sviluppo del turismo congressuale italiano: l’iniziativa, presentata oggi a Firenze nel corso di Btc, è stata promossa da Regioni e Province Autonome, Assoturismo-Confesercenti, Federcongressi&eventi, Confturismo-Confcommercio, Federturismo-Confindustria, coordinati dall’Agenzia Nazionale del Turismo. ”Tutto ciò ha richiesto notevoli sforzi sia in termini di investimenti economici che di risorse umane”, ha detto il direttore Generale Enit Andrea Babbi.   Il coordinamento ha già elaborato una proposta per lo sviluppo del comparto turistico legato all’industria dei meeting, ed è iniziato un percorso di partecipazione comune alle principali fiere del settore (Imex di Francoforte, Imex di Las Vegas, ed Eibtm in programma nei giorni 19-21 novembre a Barcellona). L’iniziativa prevede inoltre un programma di sostegno alla promozione e alla commercializzazione dell’offerta congressuale italiana, alle attività di formazione e ricerca, al rilancio dell’Osservatorio congressuale italiano. Con questa finalità nel 2013 – continua Babbi –  abbiamo sensibilmente ridotto le quote di adesione da parte degli  operatori alle nostre iniziative promozionali, facendoci carico di  evidenti maggiori spese, consapevoli dell’assoluta necessità di  sostenere le Imprese in un periodo di grave crisi economica quale  quello che il nostro Paese sta attraversando”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email