UE, ridotta la taglia minima delle vongole. Viggiani, Presidente Assoittici: “benefici per i consumatori, i prezzi scenderanno”

vongoleLa decisione pone fine a un contenzioso durato anni. Il limite scende da 2,5 a 2,2 centimetri. Soddisfatta Assoittici Confesercenti: “la nuova misura consentirà più prodotti con benefici per i consumatori che potranno spendere meno per mettere in tavola un bel piatto di spaghetti con le vongole. Prima chi veniva beccato con esemplari fuori misura andava incontro a sequestri e blocco dell’attività.
Sebbene la riduzione della taglia da 25 a 22 millimetri sia minima, la differenza è molto apprezzata dagli operatori della filiera, dalle marinarerie agli operatori commerciali al dettaglio.
Il portavoce del Commissario UE alla pesca Karmenu Vella ha confermato che “La Commissione Europea ha adottato un atto delegato che stabilisce un piano di gestione dei molluschi nelle acque italiane con la riduzione della taglia per un periodo di tre anni a partire dal gennaio 2017“.
La decisione fa seguito, e dovrebbe chiudere, una disputa che ha visto per lungo tempo la filiera ittica schierata contro una decisione immotivata per il comparto italiano, con forti conseguenze in termini di sequestri, multe e blocco dell’attività.
La notizia era stata già anticipata lo scorso 10 ottobre dall’On. Giuseppe Castiglione, Sottosegretario alle Politiche Agricole, durante il Consiglio Agricoltura e Pesca che aveva preannunciato per i pescatori italiani l’ok di Bruxelles alla cattura di vongole sottotaglia “La soluzione si sta avvicinando”, aveva affermato il Sottosegretario del Ministero delle Politiche Agricole, Giuseppe Castiglione, al termine del Consiglio dei Ministri dell’Agricoltura e della Pesca di Lussemburgo. Nella dichiarazione il Sottosegretario aveva ricordato di aver sollecitato il Commissario Europeo alla Pesca, Karmenu Vella, “la valutazione da parte del Comitato Scientifico della Commissione Europea sul piano di gestione inviato dall’Italia, per far sì che il diametro delle vongole pescabili possa scendere dagli attuali 2,5 centimetri a 2,2 centimetri sulla base di dati scientifici raccolti in uno studio secondo cui le vongole pescate in Italia sono mature al di sotto della taglia attualmente consentita, di 2,5 centimetri”. Secondo il Sottosegretario questa proposta “consentirà di avvicinare il processo decisionale alle realtà locali, tenendo in maggiore considerazione le specificità sociali ed economiche”.
Ora che la notizia è confermata, il settore ittico italiano appare soddisfatto.
Raffaele Viggiani Presidente di Assoittici Confesercenti commenta.”L’ampliamento della taglia delle vongole pescabili sottrae la nostra marinareria al rischio concreto di dover pagare delle multe per aver pescato delle vongole sotto misura. La nuova misura allarga dunque il mercato, sulla base di pareri scientifici, valutati dagli scienziati, e assicura da un lato un futuro economicamente sostenibile per i pescatori italiani e dall’altro un maggior afflusso di prodotti al mercato con la conseguente riduzione dei prezzi al consumatore”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email