Ue, via libera a revisione direttiva su prospetti Pmi

Nuove regole anche per rendere più sicuri ‘Money market funds’


La Ue ha approvato in via definitiva la modifica della direttiva ‘prospetto’ proposta dalla Commissione, che punta ad alleggerire gli oneri per le Pmi in cerca di capitali alternativi a quelli delle banche. Le nuove regole “ridurranno uno dei principali ostacoli regolatori che le aziende affrontano quando emettono azioni e cartolarizzazioni”, spiega il Consiglio Ue in una nota.

La Commissione aveva proposto una revisione della direttiva prospetto a novembre 2015 per migliorare l’accesso al credito e semplificare la procedura informativa destinata agli investitori, oggi molto dettagliata e costosa. E’ un altro elemento del progetto di ‘Capital market Union’, “che aiuta a rafforzare il ruolo della finanza market-based nel finanziamento alle aziende”, ha detto il ministro dell’economia maltese Edward Scicluna, presidente di turno dell’Ecofin.

L’Ue ha poi approvato nuove norme anche per i ‘money market funds‘, cioè il mercato del finanziamento a breve termine per leistituzioni finanziarie. Per Scicluna “migliora la supervisione
e il controllo di un settore largamente non regolamentato”. Le nuove regole serviranno ad assicurare la stabilità nella loro struttura, garantire che investano in asset diversificati di buona qualità, e aumentare la liquidità per assicurare che possano affrontare improvvise richieste di riscatto.

Leggi le altre notizie

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email