Veneto: abbassamento dei contributi INAIL

Buone notizie, dunque, per le piccole e medie imprese

“Il Decreto Interministeriale firmato dal Ministero del Lavoro relativo al contributo annuale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro e le malattie professionali, ha introdotto una significativa novità per le aziende del Commercio, Servizi e Turismo” commenta Elena Cassaro Responsabile dell’Area Lavoro Confesercenti del Veneto Centrale.

Sostanzialmente le tariffe INAIL, pagate dalle imprese del Terziario, godranno di un importante taglio, dato dalle nuove aliquote, per tutti coloro che lavorano: soci, collaboratori familiari e lavoratori dipendenti.

Sotto il punto di vista del costo del lavoro a carico delle imprese il risultato sarà di un abbassamento del cuneo fiscale, che per la maggior parte delle imprese rappresentiamo,  supererà il 50%. Ciò permetterà di un forte risparmio”.

Riportiamo un esempio nell’ambito della ristorazione: un cameriere a tempo pieno al 5° livello che fino al 2018 costava all’azienda 435€ di contributo annuale INAIL, da quest’anno costerà 196€ quindi con un 55% di risparmio*.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“L’importante taglio, come detto, si applicherà oltre ai dipendenti anche a tutti i soci e collaboratori familiari partecipanti all’attività dell’impresa. Ci sembra un’importante vittoria per tutte le nostre micro e piccole imprese che, pur essendo tali, non trascurano tutti gli aspetti legati alla sicurezza sul lavoro e gli altri  oneri economici, e che di fatto fino a oggi hanno pagato premi ingiustificatamente alti”. Conclude la Cassaro.

Per maggiori informazioni e calcoli contattare l’Area Lavoro Confesercenti al numero 049 86986145

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email