Report Assemblea associati Faib Provincia di Brescia

Si è svolta lunedì 20 l’Assemblea Provinciale degli associati Faib Brescia.
Hanno partecipato all’incontro il Direttore Generale Confesercenti della Lombardia Orientale Alessio Merigo, il Presidente Provinciale Faib Pietro Buizza e Martino Landi Presidente Faib Nazionale.
I lavori, cui hanno partecipato c.ca 30 gestori associati, sono stati aperti dal Direttore Merigo che ha sottolineato il ruolo a livello economico e sociale dei gestori degli impianti di distribuzione carburanti, ribadendo l’importanza della Faib (e di conseguenza dell’adesione al Sindacato) nella tutela della Categoria, soprattutto in un periodo come quello attuale di profonda trasformazione.
Pietro Buizza, Presidente Provinciale Faib ha tracciato un indice ragionato di alcune tra le principali problematiche che coinvolgono la Categoria, poi sviluppate dal Presidente Martino Landi in una seguita e dettagliata relazione che ha preso il via ipotizzando il futuro della gestione carburanti in Italia, tra cambiamento ed evoluzione del ruolo del gestore; ha poi proseguito contestualizzando le problematiche connesse alle vicende che interessano le Compagnie petrolifere, e le relative ripercussioni sulla Categoria, citando esplicitamente quanto sta accadendo a seguito della cessione della rete da parte di Esso, alla recente acquisizione di TotalErg da parte di Api-Ip.
Attenzione è stata rivolta alle iniziative per l’inclusione della Categoria tra quelle soggette ai lavori usuranti, alla proposta del nuovo Contratto di Commissione, possibile futura alternativa all’attuale situazione che vede Contratto di comodato e fornitura o ai Contratti di prestazione d’opera (o “guardiania”) troppo spesso attivati con clausole palesemente vessatorie.
Relativamente al tema “moneta elettronica” è stato ribadito il concetto dell’importanza anche per i gestori, di una sempre maggior diffusione dell’utilizzo di carte di credito e bancomat, che riducono notevolmente la circolazione del denaro contante con i palesi rischi per la sicurezza che questa comporta. Le commissioni bancarie, com’è noto, costituiscono un flagello per il margine operativo del gestore e possibile soluzione, al vaglio del Ministero, è limitazione delle commissioni a carico del gestore solo sul suo margine, al netto delle accise.
Sulla tematica delle vendig machine, che ha concluso la serata, è intervenuto anche il Funzionario Provinciale Marcello Plati, con precisazioni sulle Convenzioni in corso e aggiornamenti operativi per mettersi in regola con l’imminente entrata in vigore dell’obbligo di censimento e trasmissione telematica dei corrispettivi.


Galleria fotografica

Leggi le altre notizie “Dal Territorio”

Pin It