fbpx

Arezzo: Moonlight Festival, successo per la maratona letteraria

Sold out per gli eventi culturali; sale l’attesa per la serata conclusiva con Giorgia Soleri

Successo per le prime quattro serate di Arezzo Moonlight Festival, l’evento organizzato da Confesercenti e dalla Feltrinelli. Sold out agli appuntamenti sul terrazzo di Fraternita di piazza Grande. È stata una maratona culturale apprezzata dagli aretini e dai turisti che hanno sfidato le roventi temperature. La voglia di cultura è stata più forte del caldo che ha caratterizzato il weekend aretino. Sono state oltre duemila le persone che si sono avvicendate durante gli otto incontri con gli autori selezionati dal direttore artistico del Festival Gabriele Grazi. Soddisfazione tra gli organizzatori che adesso aspettando di chiudere il festival con Giorgia Soleri. La nota modella e influencer sarà in città venerdì 29 luglio. Sale l’attesa per la presentazione del libro “La Signorina Nessuno” in programma per le ore 21. A condurre la serata conclusiva di Arezzo Moonlight Festival saranno la direttrice di Confesercenti Arezzo Valeria Alvisi e la direttrice dell’emittente televisiva Arezzo tv Greta Settimelli.

Arezzo Moonlight Festival è organizzato da Confesercenti Arezzo con la Feltrinelli Point sotto la direzione artistica di Gabriele Grazi, con il patrocinio della Camera di Commercio di Arezzo e Siena e del Comune di Arezzo, con la collaborazione della Fraternita dei Laici, della Fondazione Arezzo Intour, di Discover Arezzo e grazie al contributo della Banca di Anghiari e Stia, di Italia Comfidi, di Estra e di Italplan.

“C’è soddisfazione” commenta la direttrice di Confesercenti Valeria Alvisi “per aver presentato un calendario di appuntamenti culturali capaci di calamitare in piazza Grande moltissime persone. Il successo della nostra manifestazione conferma l’interesse vivo della città nei confronti della cultura. Confesercenti ha organizzato il festival proprio nella convinzione di voler offrire occasioni d’incontro con l’obiettivo di poter dare una spinta anche turistica grazie all’offerta culturale e letteraria”.

Per quattro giorni quindi il terrazzo di Fraternita si è trasformato in salotto letterario ospitando Carlo e Renzo Piano, Gabriella Genisi, Matteo Giusti, Giampaolo Simi, Francesco Recami, Peter Stein, Simone Tempia, Giacomo Gorini e Alan Friedman.

“Autori che hanno apprezzato le bellezze della nostra città” aggiunge il direttore artistico Gabriele Grazi “e che hanno regalato agli spettatori interessanti momenti di riflessione attraverso l’illustrazione delle loro opere. È stato un crescendo di interesse e le serate sono state apprezzate. Adesso aspettiamo di archiviare la prima edizione di Arezzo con Giorgia Soleri. L’appuntamento, ad ingresso gratuito, per gli aretini e per i turisti, è in piazza Grande alle ore 21 di venerdì 29 luglio. Sarà l’ultimo appuntamento che manderà in archivio la prima edizione di un festival che ha posto le basi per proseguire sul percorso tracciato”.

Confesercenti e Feltrinelli infatti già pensano alla seconda edizione. “La gratificazione” dicono Alvisi e Grazi “nell’aver riscosso apprezzamenti in termini di partecipazione e commenti positivi, rappresenta lo stimolo che, fin da adesso, ci permette di iniziare ad organizzare una seconda edizione per il 2023”.

   

Condividi