Assoturismo: filiera complessa, servono interventi specifici

Il presidente Vittorio Messina al tavolo di confronto con i ministri Catalfo e Franceschini

“Siamo riusciti finalmente a far comprendere che la filiera del turismo è una filiera complessa, che non può essere considerata solo in relazione ad altri settori, come locomotiva del commercio o dei servizi. E’ una filiera diversa da tutte le altre e ha bisogno di interventi specifici”.

Così Vittorio Messina, Presidente nazionale di Assoturismo, a margine del tavolo di confronto volto a individuare misure di sostegno per i lavoratori del settore turistico con il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Nunzia Catalfo e il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini.

“Paradossalmente, la crisi ci ha consegnato l’opportunità per potere procedere a una nuova regolamentazione dell’intero settore del turismo, che non deve più essere trattato con provvedimenti tampone o d’urgenza.  Abbiamo la necessità che arrivi il prolungamento degli ammortizzatori sociali; abbiamo chiesto, da tempo, la decontribuzione per i lavoratori da reintrodurre come forza lavoro. Per noi è importante la reintroduzione dei voucher in questo periodo storico perché noi oggi non siamo in grado di poter programmare le presenze nelle strutture turistico ricettive.

“Occorre inoltre – conclude Messina – procedere a un attento monitoraggio dello smartworking, soprattutto della pubblica amministrazione: ci sono tanti dipendenti che dichiarano di non avere gli strumenti necessari al collegamento e quindi sono a casa a non lavorare ma non per colpa loro, mentre c’è l’esigenza di mettere in moto un sistema economico nazionale che passa anche e soprattutto dalla ristorazione e dalla pausa pranzo in un periodo che come questo vede le città svuotate di turisti”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email