Balneari: dall’Unione Europea apertura per una ‘revisione’ della Bolkenstein

La Ue apre all’ipotesi di una revisione della direttiva ‘Bolkenstein’ per quanto riguarda il turismo balneare, nella direzione di minori vincoli per gli operatori e una revisione della norma europea coerente con le caratteristiche di ogni Stato membro dell’Unione. A dare il segnale è il Commissario Ue Damanaky, all’incontro tenutosi oggi ad Atene tra le presidenze delle commistioni Europee, attività produttive, turismo, finanze e infrastrutture, in occasione della Presidenza greca dell’Unione Europea. L’onorevole Damanaky ha ammesso le difficoltà italiane, illustrate da Ignazio Abrignani, capo delegazione italiana per la Camera dei deputati, che spiega: “il Commissario ha confermato che, nella nuova direttiva in merito per il settore, ci sarà la via d’uscita per risolvere la situazione: meno vincoli stringenti e più attenzione alle specificità di ogni singolo Paese”.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email