Bce pronta a misure straordinarie, allarme per shutdown Usa

fondi_ue

A settembre segnali di miglioramento della crescita

“Lo shutdown americano è un rischio, se prolungato per la ripresa degli Stati Uniti e del mondo”. Loha affermato il presidente della Bce, Mario Draghi.
“La Bce non esclude di utilizzare altri strumenti straordinari in futuro, incluso un nuovo Ltro, ha aggiunto Draghi. Gli ultimi dati confermano ulteriormente che l’inflazione nell’eurozona dovrebbe rimanere sotto tono ed il miglioramento graduale dell’attività economica. I tassi resteranno al livello attuale o più basso per tutto il tempo necessario”.
“I segnali registrati nel mese di settembre confermano il ”previsto” miglioramento della crescita economica nell’eurozona, dopo un secondo semestre buono – ha concluso il presidente della Bce”.
La Banca Centrale Europea nella riunione di oggi ha lasciato il tasso d’interesse di riferimento fermo allo 0,50%.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email