Bce taglia i tassi, per la prima volta negativi sui depositi


Nuovo minimo storico da 0,25% a 0,15%. Su depositi a -0,1%

La Bce ha ridotto i tassi dallo 0,25% allo 0,15%, un nuovo minimo storico. Per la prima volta i tassi in Eurolandia diventano negativi sui depositi a -0,1%. Il tasso marginale è tagliato da 0,75% a 0,4%.  In totale, la Bce ha tagliato il costo del denaro di 10 punti e il tasso di riferimento raggiunge cosi’ un nuovo minimo storico, dopo sette mesi di ‘blocco’. L’ultimo intervento risale infatti allo scorso 7 novembre quando la Banca centrale europea era intervenuta con una riduzione di 25 punti portando il tasso dallo 0,50% allo 0,25%. Quello di oggi e’ il sesto taglio consecutivo, a partire dal settembre 2011, ma anche il quinto della presidenza Draghi.

Il taglio ha fatto calare in pochi attimi lo spread fra Btp e Bund di tre punti da 158 a 155. Effetto immediato anche sull’euro che scende rispetto al dollaro a 1,3575 ai minimi degli ultimi quattro mesi.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email