Dl Irpef, il Governo incassa la fiducia al Senato.

Il governo ha incassato la fiducia del Senato sul decreto legge Irpef. Palazzo Madama ha approvato con 159 sì e 112 no la fiducia chiesta dal governo sul maxiemendamento interamente sostitutivo del testo del dl Irpef, come uscito dalle commissioni bilancio e finanze del senato. Il provvedimento passa ora alla Camera.

Il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, aveva annunciato in mattinata la richiesta di fiducia sul provvedimento. Successivamente, sono state affrontate le valutazioni sulla copertura del maxi-emendamento e la commissione Bilancio del Senato, su indicazione della relazione tecnica, ha chiesto alcune modifiche, per quattro norme: rinnovabili in agricoltura; tagli ai costi operativi delle società partecipate; tagli alla Rai e articolo 50 che detta le disposizioni finanziarie. La commissione ha dato disco verde, nel complesso, al provvedimento e il governo ha accolto in Aula le condizioni poste.

Il decreto ha dato il via libera all’operazione che ha portato 80 euro in busta paga per i lavoratori che ne guadagnano fino a 24mila annui (con una graduale soppressione fino a quota 26mila euro).

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email