Bilaterale Italia-Germania, Merkel: “Impressionata, riforme che vanno nella direzione giusta”

Il Premier italiano: “riforme per i nostri figli, non per Berlino o Bruxelles”

Il governo Renzi incassa la fiducia della Germania. “Sono rimasta impressionata, si tratta di un cambiamento strutturale”, ha detto nel corso della conferenza stampa la Cancelliera Angela Merkel, riferendosi in particolare al Jobs Act. “Le riforme vanno nella direzione giusta”, ha aggiunto, sottolineando la sua piena fiducia sul piano delle coperture: “Se l’Italia ha detto che rispetterà il patto di stabilità non vedo perché dovrei dubitarne. L’Italia sta lavorando per riempire il bicchiere mezzo vuoto. Renzi mi ha illustrato un programma di riforme molto ambizioso. Gli auguro molta fortuna e coraggio, tutto il bene: si tratta di un cambio strutturale, anche con riforme del mercato del lavoro che porteranno a uno sviluppo positivo. Riguardo ai timori di sforamento dei parametri dell’Ue, Merkel ha aggiunto: “L’Italia rispetterà il “Fiscal compact”, lo so bene. Non c’è la minima ragione di dubitare e mi auguro che le riforme vengano attuate, credo ci siano ottime possibilità”, ricordando inoltre come “una riforma del mercato del lavoro” abbia “bisogno di un lungo respiro. Noi abbiamo dovuto aspettare due-tre anni per avere primi risultati”.

Il premier italiano è invece tornato a ribadire che “l’Italia non fa le riforme perché lo chiede Berlino o Bruxelles: noi facciamo le riforme per noi, perché lo chiedono i nostri figli e non i partner europei”, e che “l’orizzonte del Governo è il 2018, ma le riforme vanno fatte subito. Il percorso che ci attende cambierà il livello istituzionale in Italia. Si tratta non di misure una tantum, ma di misure irreversibili di cambiamento”.

 

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email