Confesercenti Chieti, trabocchi: “Non vengano snaturati, si consenta solo piccola ristorazione”

Menna: “Pensare di trasformarli in mega ristoranti sul mare è profondamente sbagliato e molto provinciale”

“I trabocchi sono un patrimonio per il turismo abruzzese e vanno valorizzati nel rispetto della natura e del mare. Pensare di trasformarli in mega ristoranti sul mare è profondamente sbagliato e molto provinciale”. Lo afferma Franco Menna, presidente della Confesercenti di Chieti, in riferimento al progetto di legge che consentirebbe ai trabocchi di ampliare la superficie fino a 200 metri quadrati. “Una proposta che ci vede fermamente contrari – ribadisce Menna – non solo perché c’è il rischio di cementificare la parte di costa che sta attirando sempre maggiore attenzione, ma anche perché proprio grazie alla scoperta della costa dei Trabocchi sono nati centinaia di ristoranti sulla costa che verrebbero penalizzati da trabocchi trasformati in mega ristoranti. E ci sono anche problemi logistici, sia sui trabocchi sia sulla costa, basti pensare ai parcheggi, alle pensiline, ai servizi igienici. Riteniamo invece fondamentale salvaguardare e valorizzare i trabocchi come esperienze di piccola ristorazione, nel contesto della costa teatina”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email