Conti pubblici, Padoan risponde alla Ue: “Non ci inventiamo regole flessibilità, ci sono”

Risposta sia a breve, incertezza non aiuta. Italia ha fatto grande sforzo sulle riforme

Padoan-Risorse-Non-Tagli

Padoan chiede che la risposta dell’Ue alle richieste italiane di flessibilità sui conti pubblici sia sciolta a breve “Ci auguriamo – ha detto il ministro del Tesoro, Pier Carlo Padoan, parlando delle richieste italiane all’Ue di flessibilità sui conti pubblici – che la risposta sull’ammissibilità delle nostre richieste sia sciolta presto per evitare di continuare ad avere un’incertezza che non aiuta la crescita”. “L’Italia chiede una gestione della politica fiscale più flessibile in base a regole che l’Europa ha stabilito, non che ci stiamo inventando” – ha aggiunto il ministro.

Junker: ‘Commissione non seguirà austerità stupida  “E’ giusto che la Commissione esamini i bilanci degli Stati come previsto dai Trattati. Svolgerà il suo ruolo senza seguire stupide politiche di austerità. Le flessibilità sono ampiamente sufficienti da permettere bilanci che comprendano il rispetto delle regole” – ha affermato il Presidente della Commissione, Jean Claude Juncker.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email