Zanonato: “Falsi creano mercato parassita, divora 1,6 miliardi l’anno”

contraffazione

Compromessi 100mila posti lavoro, lotta a falsi priorità governo

“La contraffazione è un parassita che ogni anno divora 1,6 miliardi di euro e 100mila posti di lavoro. Un mostro che va combattuto se si vuole tornare a parlare di sviluppo e di crescita perché la contraffazione non è solo un concorrente scorretto, ma prodotti che producono danni”. A dirlo è il ministro dello Sviluppo Economico, Flavio Zanonato, parlando a Napoli nel corso di un convegno organizzato sul tema della contraffazione in collaborazione con l’Anci.

Il mercato del falso, per il ministro, non è “solo un problema di sicurezza e ordine pubblico, ma qualcosa che coinvolge un contesto ben più ampio”. Contraffatti sono non solo capi di abbigliamento e accessori, ma anche alimentari, farmaci, giocattoli e prodotti meccanici “mettendo a rischio anche la salute”. Per Zanonato il piano anticontraffazione, elaborato a livello nazionale, rappresenta una “delle priorità del ministero puntando a coinvolgere tutti i capoluoghi di provincia per un programma preciso, con tutti i soggetti impegnati, le associazioni di categoria, le forze politiche e quelle dell’ordine”.

L’appello a combattere il fenomeno che “spesso viene sottovalutato” arriva proprio da Napoli, dove si registra l’11% di sequestri a livello nazionale di prodotti contraffatti. Per il ministro occorre “ripartire con forza perché l’economia sommersa produce danni enormi all’intero Paese”.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email