Dl Fallimenti, Confesercenti: su crisi coinvolgere associazioni

“Del dl apprezziamo che percorso negoziato della crisi sia volontario da parte dell’imprenditore. Sia l’impresa a scegliere l’esperto”

“Del dl apprezziamo il rinvio dell’entrata in vigore di numerose norme operative del Codice della crisi d’impresa, il rinvio al 31 dicembre 2023 del termine concernente l’entrata in vigore delle procedure di allerta e composizione assistita della crisi davanti agli Ocri, ed esprimiamo un parere sommariamente positivo sull’introduzione del nuovo strumento chiamato ‘composizione negoziata della crisi’. In particolare, è apprezzabile che il percorso negoziato della crisi sia volontario da parte dell’imprenditore, e che l’impresa sarà
accompagnata da un soggetto terzo esperto con delle specifiche competenze”.

Lo ha detto Francesco Seminara, rappresentante di Confesercenti, audito dalle commissioni Giustizia e Industria del Senato sul dl Crisi impresa.

“Riteniamo – ha aggiunto – che la nomina dell’esperto non debba avvenire esclusivamente ad opera della Camera di commercio territoriale, ma bensì che l’impresa stessa scelga l’esperto direttamente dall’elenco previsto nella disciplina. Inoltre, riteniamo fondamentale prevedere la partecipazione e la consultazione delle associazioni di categoria nel processo di composizione negoziata della crisi, in virtù della loro profonda conoscenza delle imprese potenzialmente coinvolte”.

“Gli indicatori per l’emersione della crisi potrebbero generare effetti potenzialmente sfavorevoli e dannosi per l’intero sistema produttivo. Infatti, si ritiene immotivata la scelta di affidare alla discrezionalità dell’Ordine professionale la creazione degli
indicatori. Si ritiene necessario il coinvolgimento delle associazioni maggiormente rappresentative in tale processo. Oltretutto, sulla creazione degli indicatori si ritiene necessaria la previsione di una norma o di un atto amministrativo che disciplini dettagliatamente i principi della predisposizione di questi indicatori”, ha concluso Seminara.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Condividi su email